FAQ

    Domande piu' frequenti

    • Posso richiedere il rimborso per spese extra sostenute a causa del problema sul volo (hotel, nuovo biglietto, cibo, ecc.)?

      AirHelp copre attualmente i disagi sui voli che sono chiaramente definiti dal regolamento comunitario CE 261 e dal Codice dei regolamenti federali degli Stati Uniti. Questi includono gli indennizzi previsti per ritardi, cancellazioni e negati imbarchi per i voli europei, e negati imbarchi per overbooking sui voli degli Stati Uniti. I passeggeri possono presentare direttamente alla compagnia aerea eventuali richieste di rimborso per spese sostenute a causa di un disservizio sul volo, ma la legge è molto meno chiara su questo punto, lasciando pertanto alla discrezione delle compagnie aerea molti aspetti della gestione di tali richieste. I passeggeri devono poter documentare le spese e dimostrare che la compagnia aerea ne è responsabile. I viaggiatori di voli internazionali possono presentare un reclamo alla linea aerea ai sensi della Convenzione di Montreal per il risarcimento dei danni, comprese le spese sostenute a causa di un disagio sul volo. E i passeggeri dell'UE non devono dimenticare  che, in molte circostanze, la normativa dell'Unione impone alle compagnie aeree di coprire le spese per i pasti e rinfreschi al momento del disagio.
    • Le condizioni di indennizzo per i voli su cui si sono verificati dei disagi variano a seconda del tipo di volo in coincidenza?

      Alle volte, un volo che di per sé non sarebbe indennizzabile,  può esserlo grazie alla presenza di voli di collegamento. Questo può succedere, per esempio, se prendi un volo dall'Europa agli Stati Uniti con una compagnia aerea americana, facendo scalo negli Stati Uniti. Ovviamente la prima tappa del viaggio, dall'Unione Europea agli U.S.A., sarebbe coperta dal regolamento UE CE 261. Anche il secondo volo tra le due città americane, però, potrebbe essere indennizzabile, se i due voli sono operati dallo stesso vettore e sono parte della stessa prenotazione (sotto lo stesso codice di riferimento). Puoi trovare maggiori informazioni sulla nostra pagina “Conoscere i propri diritti” sul regolamento EC 261, ma se hai dubbi o domande circa l'idoneità del volo su cui hai subito un disservizio, il modo più veloce per accertartene è quello di utilizzare il Controllo di ammissibilità di Airhelp e inserire i dettagli del volo.
    • Quali sono le circostanze straordinarie che esulano dalla sfera di responsabilità delle compagnie aeree?

      Ai sensi del regolamento comunitario CE 261 e di altre leggi simili per la tutela dei diritti dei passeggeri del trasporto aereo, se il problema sul volo è stato causato da "circostanze straordinarie", la compagnia aerea non è ritenuta responsabile. Ricadono in questa categoria gli scenari che non si sarebbero potuti evitare neanche se fossero state adottate tutte le misure ragionevoli del caso e sono ivi comprese situazioni quali emergenze mediche, scioperi, condizioni meteorologiche avverse e restrizioni del traffico aereo, per citarne alcune. Inoltre, la compagnia aerea è esente di responsabilità anche in caso di eventi di "forza maggiore", quali guerre e rivolte,  e di "Atti di Dio", quali uragani, terremoti, ecc.
    • Come faccio a sapere se ho diritto a un risarcimento?

      Puoi controllare l'ammissibilità della richiesta di risarcimento tramite il modulo web. È completamente gratuito e senza impegno. Ci vogliono solo 3 minuti e può dare un riscontro immediato sull'ammissibilità della richiesta di indennizzo.
    • I voli in ritardo danno diritto a un indennizzo?

      La risposta dipende dai dettagli del volo. Voli UE: i voli dell'UE dovrebbero essere indennizzabile se il volo e il ritardo rispondono ad alcuni criteri di base:
      • Il volo deve atterrare in un aeroporto UE su un vettore europeo o partire da un aeroporto dell'UE.
      • Il ritardo accumulato alla destinazione finale del passeggero deve superare le 3 ore.
      Voli nazionali negli Stati Uniti: i voli in ritardo tra due città degli Stati Uniti con compagnie americane di solito non sono indennizzabili. Voli internazionali: i voli da un paese all'altro, anche all'interno dell'UE, possono beneficiare di rimborsi o indennizzi per il ritardo. Troverai maggiori informazioni sulla pagina “Conoscere i propri diritti”, ma se hai dubbi o domande circa l'idoneità del volo su cui hai subito un disservizio, il modo più veloce per accertartene è quello di utilizzare il Controllo di ammissibilità di Airhelp e inserire i dettagli del volo.
    Sei pronto a reclamare per il tuo volo ora?
    Controlla il tuo volo