Cancella Pulsante per chiudere questa finestra

Risarcimento danni aereo: carta dei diritti del passeggero

Vuoi conoscere i diritti del passeggero? Il Regolamento Europeo EU261 del 2004 sancisce la tutela dei passeggeri aerei in caso di ritardo del volo, cancellazione del volo, negato imbarco e bagagli danneggiati.

Secondo gli ultimi dati della Banca Mondiale quasi 4,2 miliardi di persone ogni anno scelgono di viaggiare in aereo, e la cifra è in crescita. Con l’aumento del traffico aereo aumentano anche le possibilità che si verifichi un imprevisto. AirHelp ti aiuta a ottenere il risarcimento danni aerei che ti spetta.
Leggi i 4 diritti fondamentali dei passeggeri aerei e non farti trovare impreparato in caso di imprevisti.

Verifica il Risarcimento
Problemi con il tuo volo? Potresti avere diritti ad un rimborso fino a 600 € Verifica il tuo rimborso

Diritti dei passeggeri in caso di voli in ritardo

L’ammontare dei danni a cui hai diritto in caso di volo in ritardo dipende principalmente da due fattori: la durata del ritardo e la distanza percorsa. Per questo ti mostreremo quali sono i regolamenti nella carta dei diritti del passeggero applicabili in caso di volo in ritardo.

Regolamento europeo EU261

Dal 2004 i diritti dei passeggeri che viaggiano all’interno dell’UE sono tutelati dal Regolamento (CE) Nº 261/2004 del Parlamento e del Consiglio Europeo, che chiameremo per comodità CE 261. Quali sono le principali norme previste dal CE 261 in materia di risarcimento e assistenza al passeggero?

In caso di ritardo aereo il viaggiatore ha diritto al risarcimento di:

  • 250 € per tutti i voli che coprono una distanza pari o inferiore a 1500 km;
  • 400 € per tutti i voli all’interno del UE che coprono una distanza superiore ai 1500 km
  • 400 € per tutti i voli operati da compagnie europee che coprono una distanza compresa tra i 1500 km e i 3500 km
  • 600 € per tutti i voli che coprono una distanza superiore a 3500 km.
  • Voli coperti dal regolamento: include non solo lo spazio aereo dell’UE, ma anche Islanda. Norvegia, Svizzera e la cosiddetta “regione ultra-periferica” (Guadalupa, Guyana francese, Riunione, Martinica, Mayotte e Saint-Martin, Azzorre e Madera, e isole Canarie). Inoltre, il regolamento si applica anche a i voli non comunitari, quando l’aeroporto di partenza o quello di arrivo si trova dentro dell’UE. In quest’ultimo caso è vincolante che la compagnia aerea sia europea.
  • Ritardi per i quali si applica: solo per i ritardi superiori alle 3 ore che si contabilizzano in base all’ora di arrivo dell’aereo, cioè a partire da quando l’aereo è al gate e si aprono le porte per far scendere i passeggeri. Non sono incluse le “circostanze eccezionali”, ma si i “problemi tecnici” e le “circostanze operative”
  • Risarcimento economico: va dai 250 ai 600 € a seconda della tratta del tuo volo (distanza, luogo di partenza e destinazione) e dal ritardo accumulato
  • Altri tipi di risarcimento: tutti i passeggeri dei voli europei hanno diritto al rimborso del biglietto o ad un volo alternativo se il ritardo è superiore alle 5 ore; diritto all’assistenza, pasti, bibite, comunicazioni e una stanza in hotel se fosse necessario. Inoltre se il posto sul volo alternativo prevedere una tariffa inferiore avranno diritto ad un rimborso parziale del biglietto. Se fosse di classe superiore invece non pagheranno la differenza.
  • Obbligo di informazione: è un tuo diritto fondamentale essere informato sul contenuto del regolamento CE 261. Ogni compagnia aerea è obbligata a mostrare le informazioni sui diritti dei passeggeri ai banchi del check-in.

Diritti dei passeggeri negli USA

Negli USA i diritti dei passeggeri per ritardo volo sono minori e la scelta di risarcire o meno i passeggeri è lasciata in mano alle aerolinee. L’unica eccezione prevista sono i ritardi in pista di qualunque volo che parta o arrivi negli USA. Se l’aereo si trova a terra e con i passeggeri a bordo hai diritto ai pasti, bibite, accesso a i bagni e assistenza medica nelle prime 2 ore di ritardo; informazione ogni 30 minuti, e dopo le 3 ore (4 per i voli internazionali) l’aereo deve tornare alla porta di imbarco e lasciarti uscire sempre quando non ci siano problemi di controllo aereo o di sicurezza.

Normativa internazionale

La Convenzione di Montreal, firmata da più di 120 paesi, dal 2003 tutela i diritti dei passeggeri dei voli internazionali in caso di volo in ritardo. In questo caso i passeggeri possono chiedere il risarcimento danni aereo se risultano provocati direttamente dal disservizio, come per esempio può essere una prenotazione pagata in anticipo senza possibilità di cancellazione. Tuttavia, come per la normativa europea, non sono coperte le “circostanze eccezionali”. Infine, secondo la Convenzione di Montreal il tempo limite per presentare una richiesta di risarcimento è di 2 anni che si iniziano a contare a partire dalla data di arrivo prevista o reale, in caso fosse diversa.

Diritti dei passeggeri aerei in caso di cancellazione del volo

In caso della cancellazione del volo sono tutelati solo i passeggeri dei voli interni all’UE e dei voli internazionali. Negli USA non esiste una normativa che tuteli i passeggeri dei voli interni e che garantisca il rimborso biglietto aereo.

Voli intracomunitari

Il regolamento CE 261 è ancora una volta il punto di riferimento per le richieste di risarcimento in caso di cancellazione di un volo. I voli a cui si applica il regolamento e l’assistenza sono identici ai casi di volo in ritardo. Ti spiegheremo adesso quando la cancellazione del volo ti da diritto ad un risarcimento e il tipo di risarcimento che ti spetta.

  • Cancellazioni a cui si applica il regolamento: sono risarcibili tutte le cancellazioni di voli che sono notificate con meno di 14 giorni di preavviso a meno che non ti venga offerto un volo alternativo che rispetti i seguenti requisiti. Preavviso tra 7 e 13 giorni per un volo alternativo che parta massimo 2 ore prima del volo originale e arrivi un massimo di 4 ore dopo; preavviso inferiore a 7 giorni e un volo alternativo che parta massimo un’ora prima e arrivi massimo 2 ore dopo rispetto al volo originale. Inoltre non sono coperte le “circostanze eccezionali”, mentre si i “problemi tecnici” e le “circostanze operative”
  • Risarcimenti economici per cancellazione: varia da 250 a 600€ a seconda della distanza coperta dalla tratta, dell’aeroporto di arrivo e di partenza e il totale di ore accumulate di ritardo nel caso accettassi un volo alternativo o un cambio di destinazione.
  • Altri diritti: se rifiuti di essere prendere un volo alternativo hai diritto oltre al risarcimento economico anche al rimborso del biglietto originale e, se fosse necessario, a un volo che ti riporti alla tua destinazione di partenza. Inoltre hai la possibilità di richiedere un mezzo di trasporto alternativo che ti porti a destinazione, o un biglietto aereo in una data successiva, sempre rispettando la disponibilità di posti.

Voli internazionali

Come per i voli in ritardo, i passeggeri dei voli internazionali solo possono richiedere il risarcimento dei danni causati direttamente dalla cancellazione del volo e anche in questo caso non si includono le “circostanze eccezionali”.

Diritti dei passeggeri in caso di mancato imbarco

Il negato imbarco aereo è un altro dei problemi comuni in cui potresti imbatterti ed è quasi sempre causato dal fenomeno dell’overbooking. Vediamo quali sono i diritti dei passeggeri a seconda del luogo in cui ti trovi.

Normativa europea

Secondo il CE 261 solo possono essere risarciti gli imbarchi negati che non sono causati da una tua negligenza. Se arrivi tardi al gate, sei sprovvisto della documentazione necessaria a viaggiare o rappresenti un problema di sicurezza o di salute, non potrai essere risarcito. Se rinunci volontariamente al tuo posto in cambio di un rimborso, di un volo alternativo o qualunque altro tipo di beneficio, rinunci anche al diritto di ricevere un risarcimento.

  • Risarcimento economico: per tutti i voli con tratta inferiore ai 1500 km sarà di 200 €; per i voli intracomunitari con tratta superiore ai 1500 km sarà di 400 €; per voli non comunitari con tratta compresa tra 1500 e 3500 km sarà di 600 €. Oltre al risarcimento economico hai diritto a ottenere un volo alternativo.
  • Il risarcimento ti tocca immediatamente in aeroporto: devi sapere che la compagnia aerea deve risarcirti subito dopo averti negato l’imbarco, quindi in aeroporto
  • Altri diritti: come previsto per i casi di cancellazione e ritardo, anche in questo caso hai diritto al rimborso, all’assistenza e ad un volo alternativo.

Voli USA

Sono tutelati i passeggeri dei voli interni effettuati con compagnie statunitensi e dei voli internazionali con partenza negli USA. Inoltre, secondo la normativa americana sono risarcibili solo gli imbarchi negati per overbooking e non quelli causati dalla negligenza del passeggero.

  • Risarcimento economico: se accetti un volo alternativo o un cambio di itinerario la quantità dipende dalla differenza tra l’ora di arrivo reale e l’ora prevista dal tuo itinerario originale. Le quantità oscillano tra 675 e 1350$.

Voli internazionali

Come per i casi di cancellazione e ritardo, i passeggeri dei voli internazionali possono solo richiedere il risarcimento dei danni causati direttamente dal disservizio del volo e anche in questo caso non si includono le “circostanze eccezionali”.

Diritti dei passeggeri in caso di problema con i bagagli

I problemi con i bagagli hanno le stesse tutele dei voli intracomunitari ed internazionali

Diritto internazionale

Sono tutelati tutti i paesi firmatari della Convenzione di Montreal, tra cui abbiamo USA e UE. Vediamo in dettaglio i diversi tipi di problemi con i bagagli.

Tipi di problemi con i bagagli:

  • Bagaglio danneggiato: se la tua valigia (registrata o bagaglio a mano) riporta dei danni mentre è sotto la custodia della compagnia aerea, quest’ultima deve farsi carico della riparazione o sostituzione
  • Bagaglio con ritardo: se la tua valigia non arriva a destinazione in tempo e hai bisogno di qualcosa che si trova al suo interno, la compagnia deve rimborsarti le spese per la sostituzione.
  • Bagaglio smarrito: se la compagnia aerea smarrisce il tuo bagaglio è tenuta a risarcirti la valigia e il suo contenuto, sempre che tu sia in grado di fornire documentazione sugli oggetti smarriti ed il loro valore. Trascorsi 21 giorni le valigie si considerano smarrite, anche se in seguito venissero ritrovate.

Diritti dei passeggeri negli USA

La normativa USA tutela solo i passeggeri dei voli domestici gestiti da vettori statunitensi. I voli internazionali con partenza negli USA sono coperti dalla Convenzione di Montreal.

  • Tipo di problemi con i bagagli: sono previsti tutti i problemi relativi a bagaglio smarrito, danneggiato o in ritardo, con le stesse condizioni previste dalla Convenzione di Montreal
  • Limite di responsabilità: l’importo del risarcimento dovrai negoziarlo con la compagnia aerea, tuttavia tieni in conto che il limite di responsabilità è fissata a 3500 € se non hai contrattato un’assicurazione extra al momento del check-in.

Quale che sia l’imprevisto in cui ti imbatterai, sappi che è di fondamentale importanza conservare la tua carta di imbarco, conservare le ricevute delle spese extra e in caso di problemi con i bagagli, la ricevuta della fatturazione e il rapporto di irregolarità del bagaglio prima di uscire dall’aeroporto.

Ricorda che noi di AirHelp possiamo presentare le richieste di risarcimento al posto tuo e ricorda che in soli due minuti puoi verificare se hai diritto ad un risarcimento attraverso il nostro sito web o scaricando la nostra App, che troverai nell’App Store e in Google Play.

Se hai diritto ad un risarcimento affidaci la tua richiesta e ti notificheremo l’avanzamento del processo durante tutte le sue fasi. Infine ti invieremo il denaro secondo il metodo prescelto. Airhelp non ti addebiterà nulla se non vincerà la causa.