Torna a tutti gli articoliTorna a tutti gli articoli

Come richiedere un rimborso o un risarcimento ad una compagnia aerea

AutoreLorenzo Asuni

Avete subìto il ritardo o l’annullamento di un volo? A causa di un overbooking, vi è stato negato l’imbarco a bordo di un aereo? Niente paura, in tutti questi casi avete diritto a un rimborso o a un risarcimento dalla compagnia aerea!

Vi ricordate quel momento in cui siete rimasti bloccati in aeroporto a causa di un volo cancellato o in ritardo perdendo ogni speranza? Rallegratevi, non tutto è perduto: avete infatti più diritti di quanto pensaste.

In base al tipo di problema a cui il vostro aereo è andato incontro, è previsto un risarcimento per volo cancellato o in ritardo.

Di seguito trovate tutto quello che dovete fare per ottenerlo.

Clicca qui per scoprire il tuo rimborso o il risarcimento dovuto

Come sapere se avete diritto a un rimborso o a un risarcimento?

Innanzitutto, vi ricordiamo che non c’è bisogno di stare in aeroporto per avere diritto al vostro risarcimento. Infatti, se un vostro volo ha subito ritardi, cancellazione od overbooking negli ultimi 5 anni, avete diritto al risarcimento. Questo perché risarcimento previsto dalla Normativa Europea è retroattivo.

Se il vostro volo ha subito un ritardo maggiore di 3 ore, è stato annullato o è andato in overbooking (quindi sono stati venduti più biglietti rispetto alla reale capienza del velivolo), la compagnia aerea è legalmente tenuta a risarcirvi. Bisogna che sussistano le seguenti condizioni:

  • Siete stati avvertiti del problema meno di 14 giorni prima della data di partenza;
  • Il vostro volo parte da un Paese Europeo O viene effettuato da una compagnia aerea Europea;
  • La compagnia aerea è responsabile del ritardo (risarcimento non è previsto nel caso in cui il ritardo o l’annullamento siano conseguenze di scioperi dei controllori del traffico aereo, avverse condizioni climatiche o allarme sanitario).

A quale risarcimento avete diritto per il vostro volo in ritardo?

Il risarcimento fissato dalla Normativa Europea è forfettario:

  • 250€
  • 400€
  • 600€

L’ammontare della somma dipende dalla distanza percorsa durante il volo e non è assolutamente correlato al prezzo pagato per il biglietto. Così, se siete su un volo Roma – New York e questo è in ritardo, è indifferente che abbiate pagato il biglietto 50€ o 500€: avrete comunque diritto a un risarcimento di 600€.

Inoltre, se il vostro volo è stato annullato e non ottenete un volo alternativo per raggiungere la vostra destinazione, o se il ritardo del vostro aereo supera le 5 ore e scegliete di non prendere più il volo, potete richiedere un rimborso integrale alla compagnia aerea.

Come richiedere il rimborso o il risarcimento del biglietto?

Prima di tutto, è necessario avere con sé i seguenti documenti:

  • Il vostro documento di viaggio (biglietto o biglietto elettronico, carta di imbarco, email con la conferma di prenotazione). È importante avere almeno uno dei documenti sopraccitati, in cui siano presenti il numero di volo e il numero della prenotazione ben leggibili;
  • Una fotocopia della vostra carta d’identità o del passaporto.

A questo punto avete due strade percorribili.

1. INVIARE IL VOSTRO RECLAMO DIRETTAMENTE ALLA COMPAGNIA AEREA

Per fare ciò, dovete andare sul sito della compagnia aerea o interpellare un agente della compagnia direttamente all’aeroporto. A questo punto sarete a conoscenza delle modalità di reclamo della vostra compagnia, che siano esse per telefono, per email o tramite compilazione di un formulario sul loro sito.

Dovrete quindi inviare, via email o tramite corriere, la fotocopia del documento che attesti la vostra reale presenza a bordo dell’aereo, unito alla fotocopia del documento di identità.

Si consiglia inoltre di inviare una fotocopia della normativa europea EC261, che protegge i diritti dei passeggeri delle compagnie aeree, al fine di dimostra alla compagnia di conoscere i vostri diritti. Potete facilmente consultare gli estratti che riguardano il vostro problema di volo cliccando qui.

Fate attenzione, però: non esiste nessuna legge che obbliga le compagnie aeree a rispondere entro un tempo prestabilito. Ciò significa che possono passare mesi senza ricevere alcuna risposta. Se siete in questa situazione, potete intraprendere un’azione legale e/o assumere un avvocato che si metta in contatto con la compagnia aerea.

2. INVIARE IL VOSTRO RECLAMO TRAMITE AIRHELP

Sin dagli inizi, nel 2013, abbiamo aiutato più di tre milioni di passeggeri a far valere i propri diritti. Noi combiniamo tutte le informazioni (tempi di ritardo, bollettino meteo) legati al vostro volo, inviando le prove della vostra idoneità alla compagnia aerea. Da lì, ci occupiamo di negoziare con la compagnia, anche con l’ausilio di un avvocato se necessario.

Tutto quello che dovrete fare, sarà inserire le informazioni del vostro volo sul nostro sito.

Noi recuperiamo l’indennizzo che vi spetta dalla compagnia aerea, trattenendo il 25% del risarcimento come costi di servizio. In media, i nostri clienti sono indennizzati in sei settimane.

Un volo in ritardo può accadere, ma non significa che non si può far nulla. È possibile ottenere fino a 600 € di risarcimento se ci si è trovato in un volo in ritardo, cancellato o in overbooking nel corso degli ultimi tre anni.

Fatti risarcire per ritardi, cancellazioni o overbooking sui tuoi voli degli ultimi 3 anni.

Controlla il tuo volo

Ci vogliono solo tre minuti