Torna a tutti gli articoliTorna a tutti gli articoli

Le 7 scuse più incredibili per un ritardo aereo ?

AutoreLorenzo Asuni

Se avrai mai la “fortuna” di dover gestire nello stesso momento la tua vacanza e il tuo volo in ritardo, ne sono sicuro, ne sentirai delle belle. Dai tuoni troppo rumorosi, alle pulizie in cabina, passando per l’elica che non gira, le scuse sono numerosissime. A questo proposito, mettiamo caso che il pilota annunci qualcosa che anche alle nostre orecchie potrebbe sembrare uno scherzo. Negli ultimi mesi abbiamo raccolto molte delle vostre segnalazioni in seguito a ritardi e cancellazioni, eccovi la lista delle scuse più improbabili alle più paurose!

Api, Api, Api… ovunque!

Un volo della compagnia aerea Citilink Indonesia è rimasto a terra all’Aeroporto Internazionale di Kualanamu lo scorso settembre a causa di uno sciame di migliaia di api che volavano lungo l’ala destra dell’aereo. Fortunatamente, le api non sono riuscite a salire a bordo, ma molti passeggeri frustrati sono rimasti ad aspettare più di 90 minuti l’intervento dei vigili del fuoco locali, che hanno dovuto allontanare gli insetti con dei getti d’acqua.

 

Il passeggero punto… da uno scorpione!

Il mese scorso è successa una cosa incredibile. Un ragazzo e’ stato punto da uno scorpione mentre era…in aereo! Il ragazzo si trovava su un volo Alaskan Airlines per Portland ed era in procinto di partire da Los Cabos, Messico, quando e’ successo il fattaccio. Il tutto ha causato una cinquantina di minuti di ritardo che, sinceramente, potevano essere anche di piu’. I giudici stanno ancora investigando relativamente al biglietto comprato dallo scorpione.

 

Un maiale selvatico sta passeggiando sulla pista di atterraggio!

Pumba e’ tornato in citta’. O meglio, in aeroporto. E’ successo a Madrid, all’aeroporto Barajas. Sembra proprio che un cucciolo di maiale selvatico abbia scelto la pista di atterraggio dell’aeroporto per la passeggiata pomeridiana. Tutto questo ha causato la chiusura dello scalo per qualche minuto e il conseguente atterraggio in ritardo di due aerei che stavano per arrivare in citta’. Immaginate cosa avranno pensato I piloti quando si sono trovati in procinto di dire “Hey, un grosso maiale sta passeggiando sulla pista, però state tranquilli, atterreremo appena possibile!”.

C’e’ un serpente sull’aereo… ma non e’ un film!

Badate bene, non stiamo scherzando!. Nel 2013 un aereo Qantas e’ stato costretto ad atterrare a Sidney perche’ aveva a bordo un ospite poco educato: un serpente lungo circa 8 pollici. Grazie a questa disavventura i passeggeri hanno dovuto passare la notte in Hotel. Ma la compagnia Qantas non e’ nuova a questo tipo di passeggeri. Che ci crediate o no, l’anno prima aveva avuto lo stesso problema! Film horror o realtà?

 

Aiuto! Abbiamo i topi in cabina!

I passeggeri di un volo British Airways diretto a San Francisco, qualche mese fa, hanno subito un ritardo di quattro ore a causa di un topo sull’aereo. I viaggiatori stavano aspettando la partenza comodamente seduti, quando è stata annunciata la presenza di un passeggero clandestino. Questo piccolo roditore sarebbe dovuto costare a British Airways più di £150,000, calcolando il rimborso dovuto a tutti i passeggeri (se tutti l’avessero richiesto).

Un caso simile si è verificato lo scorso anno, quando un volo Qatar Airways da Madrid a Doha ha subito un ritardo di più di sei ore a causa di un topo in cabina. Una volta atterrato all’Aeroporto Barajas di Madrid, l’aereo è stato fumigato, e il risultato è stato un ritardo spaventoso sul volo di ritorno.

 

Arrivare in ritardo con una tartaruga?

Conoscete la storia della tartaruga e della lepre?. La morale e’ che andando piano ma con costanza, si va sano e lontano e, aggiungiamo noi, probabilmente si vince anche la gara. Il problema è quando una famiglia di camminatori lenti, meglio conosciute come tartarughe, comincia a passeggiare sulla pista di atterraggio. L’aeroporto JFK ha ospitato questi simpatici animaletti nel 2009 e nel 2011. Il risultato? Nel 2009 voli con due ore di ritardo, nel 2011 con “solo” mezzora. Evidentemente le tartarughe avevano avuto modo di allenarsi!

Caccia all’iguana!

Un volo WestJet è rimasto a terra a Toronto dopo che alcuni doganieri hanno scoperto che alcuni ospiti indesiderati erano riusciti a salire sul volo. Un passeggero era riuscito a portare di nascosto alcune iguane nella sua valigia, ma quando è stato scoperto, solo due animali erano dentro alla borsa. L’equipaggio di volo è stato prontamente avvisato, e l’aereo è stato fermato per la fumigazione, per evitare che le iguane fuggitive mordessero qualche cavo o danneggiassero il velivolo.

Se qualche animale dovesse causare il ritardo o la cancellazione del vostro aereo, assicuratevi di conoscere i vostri diritti, perché potreste avere diritto a un rimborso.

Fatti risarcire per ritardi, cancellazioni o overbooking sui tuoi voli degli ultimi 3 anni.

Controlla il tuo volo

Ci vogliono solo tre minuti