CancellaPulsante per chiudere questa finestra

AirHelp lancia il suo nuovissimo tool: rimborsi sui voli in ritardo fino a tre anni dall’accaduto

Ultima versione

AirHelp, società che ha aiutato oltre 5 milioni di passeggeri a ottenere un rimborso per i loro voli in ritardo o cancellati, lancia oggi un nuovissimo tool, il primo strumento in grado di controllare se i viaggiatori hanno diritto al rimborso su un volo aereo fino a tre anni dall’accaduto. La nuova funzionalità permette anche di visualizzare uno schema di tutti i viaggi effettuati direttamente dal proprio dispositivo mobile, grazie a una mappa dei voli pensata per la condivisione social. Questa tecnologia innovativa aiuterà i passeggeri a richiedere rimborsi di cui magari non sarebbero mai venuti a conoscenza.

L’innovativo strumento, disponibile sul sito di AirHelp e sull’app mobile, è una nuova funzione che dà ai passeggeri la possibilità di controllare il proprio storico dei voli e richiedere eventuali rimborsi anche ad anni di distanza. Una volta effettuata la connessione, AirHelp sarà in grado di aggiornare gli utenti sui rimborsi futuri non appena si verificherà un ritardo, una cancellazione o un overbooking sui loro voli.

Oltre alla notifica di rimborso in tempo reale, il tool include una mappa dei voli che i passeggeri possono personalizzare per poi condividerla su Facebook e Twitter. Analizzando i dati dei voli precedenti e aggiungendo tutti i nuovi voli non appena vengono prenotati, lo strumento crea automaticamente una coloratissima mappa che comprende voli, quanto si è speso in biglietti aerei, la distanza dalla Terra alla Luna coperta in viaggi e molto altro, in modo da visualizzare in maniera divertente e accattivante tutte le esperienze passate e future dei viaggiatori.

Le nostre priorità sono sempre state quelle di sensibilizzare i viaggiatori aerei sui loro diritti e di trovare nuovi modi per tutelare i consumatori,” dichiara Lorenzo Asuni, country manager di AirHelp per l’Italia. “Più di nove milioni di viaggiatori all’anno hanno diritto a rimborsi sui loro voli, ma la maggior parte non sa di avere questo diritto o non sa come inoltrare un reclamo valido. Questo nuovo strumento fornisce dei contenuti coinvolgenti per l’utenza a stampo social di oggi e, allo stesso tempo, dà un servizio automatico di notifica per i rimborsi. Siamo fieri di poter informare dei loro diritti ancora più passeggeri, in modo divertente e interattivo”.

Il nuovo tool porta avanti l’obiettivo di AirHelp di offrire ai passeggeri le soluzioni di rimborso più avanzate al mondo e vicine al consumatore, unendo le capacità di centinaia di esperti legali in trasporto aereo con un’intelligenza artificiale innovativa e con competenze di machine learning. Questo nuovo strumento si aggiunge alla lista delle innovazioni travel tech per l’azienda, che nel 2017 ha lanciato anche il Boarding Pass Scanner e Herman, un avvocato robot progettato per processare le richieste di rimborso in maniera più efficiente e accurata. L’app gratuita di AirHelp è compatibile con iOS e Android e attualmente funziona con Gmail, Hotmail e Microsoft Outlook.