Vi siete mai chiesti quali sono le 7 scuse più divertenti per un ritardo aereo?

AutoreAda Kozłowska

Se avrai mai la “fortuna” di dover gestire nello stesso momento la tua vacanza e il tuo volo in ritardo, ne sono sicuro, ne sentirai delle belle. Dai tuoni troppo rumorosi, alle pulizie in cabina, passando per l’elica che non gira, le scuse sono numerosissime. A questo proposito, mettiamo caso che il pilota annunci qualcosa che anche alle nostre orecchie potrebbe sembrare uno scherzo. Negli ultimi mesi abbiamo raccolto molte delle vostre segnalazioni, eccovi la lista delle scuse piu’ improbabili!

Il passeggero punto… da uno scorpione!

Il mese scorso è successa una cosa incredibile. Un ragazzo e’ stato punto da uno scorpione mentre era…in aereo! Il ragazzo si trovava su un volo Alaskan Airlines per Portland ed era in procinto di partire da Los Cabos, Messico, quando e’ successo il fattaccio. Il tutto ha causato una cinquantina di minuti di ritardo che, sinceramente, potevano essere anche di piu’. I giudici stanno ancora investigando relativamente al biglietto comprato dallo scorpione.

Un maiale selvatico sta passeggiando sulla pista di atterraggio!

Pumba e’ tornato in citta’. O meglio, in aeroporto. E’ successo a Madrid, all’aeroporto Barajas. Sembra proprio che un cucciolo di maiale selvatico abbia scelto la pista di atterraggio dell’aeroporto per la passeggiata pomeridiana. Tutto questo ha causato la chiusura dello scalo per qualche minuto e il conseguente atterraggio in ritardo di due aerei che stavano per arrivare in citta’. Immaginate cosa avranno pensato I piloti quando si sono trovati in procinto di dire “Hey, un grosso maiale sta passeggiando sulla pista, però state tranquilli, atterreremo appena possibile!”.

C’e’ un serpente sull’aereo… ma non e’ un film!

Badate bene, non stiamo scherzando!. Nel 2013 un aereo Qantas e’ stato costretto ad atterrare a Sidney perche’ aveva a bordo un ospite poco educato: un serpente lungo circa 8 pollici. Grazie a questa disavventura i passeggeri hanno dovuto passare la notte in Hotel. Ma la compagnia Qantas non e’ nuova a questo tipo di passeggeri. Che ci crediate o no, l’anno prima aveva avuto lo stesso problema! Film horror o realtà?

Il cane ha fatto i bisognini nel corridoio!

Ebbene si. E’ successo. E a causa dei bisognini di questo grazioso amico dell’uomo l’aereo è stato costretto ad un atterraggio di emergenza” a Kansas City. La motivazione è tutta da ridere: “L’aereo aveva finito la carta igienica e il caos regnava sovrano sul mezzo”. Il volo, che doveva durarne 7 è durato 14 ore.

Aiuto! Abbiamo i topi in cabina!

6 ore di ritardo dopo aver trovato un topo in cabina? E’ possibile! E’ successo l‘anno scorso in un volo Qatar Airways da Madrid a Doha. La maggior parte dei passeggeri si erano insospettiti a causa dei numerosi “regalini” trovati nel corridoio. Giunti a Doha è stato necessario disinfestare l’aereo.Il risultato? 6 ore di ritardo totali.

P.S. (Lo so, e’ gia’ la seconda volta che citiamo l’aeroporto Barajas di Madrid).

Arrivare in ritardo con una tartaruga?

Conoscete la storia della tartaruga e della lepre?. La morale e’ che andando piano ma con costanza, si va sano e lontano e, aggiungiamo noi, probabilmente si vince anche la gara. Il problema è quando una famiglia di camminatori lenti, meglio conosciute come tartarughe, comincia a passeggiare sulla pista di atterraggio. L’aeroporto JFK ha ospitato questi simpatici animaletti nel 2009 e nel 2011. Il risultato? Nel 2009 voli con due ore di ritardo, nel 2011 con “solo” mezzora. Evidentemente le tartarughe avevano avuto modo di allenarsi!

Scappate di casa!

In redazione pensiamo che le lontre siano adorabili. Voi che ne pensate? Qualche anno fa due di queste sono scappate dal container che faceva loro da casa in giro per il mondo, riuscendo a farsi l’immancabile passeggiata sulla pista dell’aeroporto. Dove è successo? allo Houston’s Bush Airport e ha regalato un’oretta di ritardo a un volo continental. Probabilmente le lontre hanno pensato che ne valesse la pena.

Fatti risarcire per ritardi, cancellazioni o overbooking sui tuoi voli degli ultimi 3 anni.

Controlla il tuo volo

Ci vogliono solo tre minuti