Torna a tutti gli articoli Torna a tutti gli articoli

I problemi tecnici NON sono una circostanza straordinaria

AutoreAda Kozłowska

Finalmente ci sono buone notizie per tutti i passeggeri aerei. Le compagnie aeree non dovrebbero più abusare della clausola  “circostanze straordinarie” per evitare di risarcire i passeggeri a seguito di lunghi ritardi, cancellazioni e sovra-prenotazioni. L’alta Corte britannica ha infatti recentemente respinto la difesa di Jet2.com relativa al fatto di considerare problemi tecnici come “circostanze straordinarie”.

Dopo una lunga battaglia legale, Ronald Hussain ha giustamente meritato di ottenere il risarcimento per le 27 ore di ritardo che ha subito il suo volo da Malaga a Manchester nel 2011.

Questa sentenza della Corte d’appello sul risarcimento per il ritardo del volo dovuta a problemi tecnici e’ destinata a fare giurisprudenza e diventare una delle sentenze innovative e, auspicabilmente, impedirà alle compagnie aeree di evitare le loro responsabilita’. I problemi tecnici non possone essere consideratii come una circostanza straordinaria, noi l’abbiamo sempre saputo ed oggi e’ stato confermato dell’Alta Corte così le compagniee aeree dovranno rispettare questa decisione.

Ronald Hussain ha iniziato la sua battaglia legale nel tribunale della Contea di Manchester, che ha deliberato a suo favore.

Jet2.com ha cosi fatto ricorso e presentato il caso alll’Alta Corte. Questo ricorso è stato rigettato e il passeggero che ha subito il ritardo del volo si è aggiudicato un risarcimento pari a €600.

Dall’esperienza di AirHelp, i problemi tecnici sono uno dei motivi più abusati da parte delle compagnie aeree quando un volo è in ritardo o cancellato. Negli ultimi tre mesi in circa nelll’80% dei i reclami presentati da AirHelp sono stati respinti con la scusa di “problemi tecnici” da parte della compagnia aerea. Questo è terribile!

Se la vostra richiesta di risarcimento è stata respinta a causa di un problema tecnico non esitate a contattarci ed iniziate il vostro reclamo con AirHelp cliccando qui.

Ricordate che il risarcimento per il ritardo del volo e per la cancellazione può essere richiesto per tutti i voli fino tre anni indietro. Il regolamento UE si applica a qualsiasi volo che lascia un aeroporto dell’UE e per i voli che arrivano in qualsiasi aeroporto UE operati da una compagnia aerea con sede legale in UE.

Fatti risarcire per ritardi, cancellazioni o overbooking sui tuoi voli degli ultimi 3 anni.

Controlla il tuo volo

Ci vogliono solo tre minuti