Torna a tutti gli articoli Torna a tutti gli articoli

Imbarco negato. La scioccante verità del risarcimento che ti è dovuto

AutoreAda Kozłowska

Pensate all’ultima volta che avete preso un volo. A seconda del periodo e della destinazione, c’è una buona probabilità che l’altoparlante abbia annunciato, mentre si era in attesa davanti al gate, di offrire “generosi” voucher per chiunque abbia voglia volontariamente di prendere il volo successivo. Questo sovra-prenotazione del volo è sempre presentato come una sorta di errore, ma lo sapevate che le compagnie aeree lo fanno apposta? Sapendo che vi e’ una certa percentuale di passeggeri che tende a non presentarsi all’imbarco, le compagnie aeree vendono i posti per riempire l’aereo. Ma, in alcuni casi, quando i passeggeri si presentano, le compagnie aeree devono sperare nel fatto che un sufficiente numero di persone saranno disposte a prendere il volo successivo.

Ogni volta che questo succede a me, ritorno a sedermi con una sensazione di stupore e trepidazione. Una parte di me vuole sapere perchè le compagnie aeree eseguono questa scommessa apparentemente rischiosa … E un’altra parte di me e’ piena di rabbia e stress all’idea di non poter prendere il mio volo. Il volo per il quale ho pagato fior di quattrini. Il volo che ho programmato per il mio viaggio. Poi la mia immaginazione prende piede. Cosa succede se non ci sono abbastanza persone che accettano i buoni? Cosa faranno i dipendenti delle compagnie aeree? Al loro annuncio di offrire buoni per il volo sucessivo aumenta anche la disperazione e lo stress delle persone. Con questo sentimento che comincia a prendere piede inizio ad immaginare qualche scena di lotta per quei pochi preziosi posti rimasti simile a quelle che si vedono al centro commerciale durante i saldi. Naturalmente, alla fine si risolve sempre in qualche modo… almeno cosi’ ho imparato grazie alla mia esperienza. Ma non tutti sono così fortunati. Che cosa si deve fare se viene negato l’imbarco a causa di una sovra-prenotazione? Per prima cosa: lottare per i vostri diritti.

 

Una breve spiegazione di cosa vuol dire “negato imbarco”

Lo scenario sopra descritto, di un passeggero che non puo’ prendere il proprio volo a causa di una sovra-prenotazione è ciò che si definisce “imbarco negato”. C’è un modo semplice e veloce per evitare di essere rimbalzato al tuo prossimo volo: fare il check-in per il volo il più presto possibile. Chi fa il check-in all’ultimo minuto corre un rischio maggiore di vedersi negato l’imbarco, quindi cercate di utilizzare i dispositivi della compagnia aerea come apps per cellulare o e-mail per fare il check-in in anticipo in modo da non doversi piu’ preoccupare. La domanda è: quante sono le persone a cui viene negato l’imbarco? Nella prima metà del 2013, più di 277 mila passeggeri è stato negato l’imbarco, su un totale di 305 milioni di passeggeri. Di questi 277.000 a 31.500 e’ stato negato involontariamente, cioè questi passeggeri non hanno accettato di essere rimbalzati dal proprio volo.

Risarcimento per negato imbarco

Rapidamente: pensate l’ultima volta che avete sentito annunciare l’offerta di voucher per prendere il prossimo volo mentre stavate aspettando il vostro volo. Qual è stato l’importo offerto? Nella mia esperienza, è sempre stato di circa $200 o giù di lì. A prima vista, non suona poi così male! Prendere il volo sucessivo ed ottenere un voucher di $200 per il vostro tempo, giusto? No, sbagliato. Ora, riflettere sul perché le compagnie aeree sono così disponibili ad offrire tali buoni d’acquisto. Perché sono disposte  ad allungarvi cosi facilmente un paio di centinaia di euro per prendere il prossimo volo? C’è una buona ragione per la quale tali buoni sono così facili da ottenere. Le compagnie aeree in realta’ vi dovrebbero di piu’ dell’importo del voucher. Molto di più. Negli Stati Uniti, ad esempio, ai sensi del Code of Federal Regulations, la legge impone che la compagnia aerea debba pagare  a coloro  a cui e’ stato negato l’imbarco il 200% del valore del biglietto, per un massimo di $650, se il volo su chi venite riprotetti arriva a destinazione con piu’ di un’ora di ritardo ma meno di due rispetto al volo originario. Se invece il volo su cui venite riprotetti arriva a destinazione più di due ore di ritardo rispetto al volo originale, allora la compagnia aerea e’ obbligata a pagare il 400% del vostro biglietto di sola andata, con un tetto massimo di $1.300. Tale buono di $200 non suona più così bene adesso, vero?

Conosci i tuoi diritti – Come ottenere il risarcimento per imbarco negato.

Ora che sapete quanto una compagnia aerea deve davvero pagare per un imbarco negato, è importante capire come fare per ricevere il risarcimento dovuto. Secondo Il Code of Federal Regulations, titolo 14, Aeronautica, parte 250, la compagnia aerea deve risarcire ogni passeggero a cui e’ stato involontariamente negato l’imbarco con contanti o assegno nel giorno e nel luogo dell’accaduto. In questo modo, quando stai parlando con l’addetto al desk per essee riprotetto sul prossimo volo, presta particolare attenzione al tempo di arrivo in modo tale da poter essere certi di venir risarciti col giusto indennizzo. E’ importante prestare attenzione a cio’ in quanto non sempre viene offerto il giusto indennizzo. Torniamo alla statistica di cui sopra. Dei 277.000 casi nella prima metà del 2013, le 31.500 persone che sono state involontariamente rimbalzate sono state compensate mediamente solo di $391 – $439, nonostante il fatto che avessero diritto a importi tra 200% e 400% del prezzo del loro volo d’andata. Dato il basso prezzo di alcuni voli nazionali, questo potrebbe non sembrare così male. Questo è perché abbiamo ottenuto questi risultati sulla base del costo medio di un volo di sola andata ma se contiamo il fatto che oltre il 70% dei ritardi sono più di due ore, la media dell’indennizzo dovrebbe essere $643,60!! Circa 200$ superiore!!

Va tenuto presente che ai sensi della legge vi è una differenza importante tra imbarco negato volontariamente e involontariamente. Se il vostro programma è flessibile e non si hanno impegni in particolare si puo’ decidere di accettare il voucher, il che significa che si accetta volontariamente il voucher come risarcimento. Tuttavia, se siete stati involontariamente rimbalzati – il che significa che è stato negato l’imbarco al volo senza accettare un buono per un volo successivo – allora si ha il diritto ad ottenere un risarcimento del 200-400% del prezzo del biglietto di sola andata.

Ultime note

Le leggi ed i regolamenti relativi al negato imbarco e simili non sono facilmente precisate ai passeggeri. Ecco perché è così importante conoscere quando e se il risarcimento è dovuto.

Fatti risarcire per ritardi, cancellazioni o overbooking sui tuoi voli degli ultimi 3 anni.

Controlla il tuo volo

Ci vogliono solo tre minuti