Torna a tutti gli articoli Torna a tutti gli articoli

I volo per il Mondiale in Brasile sono stati così drammatici come l'evento stesso?

AutoreAda Kozłowska

La Coppa del Mondo di quest’anno è stata un tasto dolente, piena di gol, turbamenti e nuovi primati che nessuno si poteva aspettare. Non solo squadre come il Costa Rica che buttano fuori squadre come Inghilterra, Italia e Uruguay, ma anche gli Stati Uniti che si mangiano le mani per aver fallito il passaggio ai quarti di finale contro un ottimo Belgio ed il un nuovo primato del loro portiere prodigio, Tim Howard.

Come per ogni Coppa del Mondo, le compagnie aeree in tutta Europa hanno a che fare con un enorme deflusso di tifosi dal Paese ospitante, il Brasile.

• Dalla scorsa estate, le compagnie aeree hanno aggiunto 17 nuove rotte per le citta brasiliane che ospitano le partite della Coppa del Mondo.

• Nel mese di giugno e nei primi due giorni del mese di luglio oltre 330.000 tifosi  hanno volato dall’Europa al Brasile e altre migliaia sono diretti lì proprio in questi giorni per seguire i quarti di finale. (tifosi proveniente da Francia, Germania, Paesi Bassi ad esempio)

• Sia Madrid che Parigi hanno registrato oltre 60.000 presenze sui voli senza scalo diretti a San Paulo finora, e Francoforte e Londra sono entrambi oltre le 40.000.

Cosa potrebbe andare storto?

Mentre è sorprendente che le compagnie aeree sono state in grado di gestire la grande affluenza di viaggiatori, non tutti hanno avuto viaggi impeccabili: i tifosi inglesi infatti hanno affrontato decine di cancellazioni e ritardi anche fino a 36 ore durante il viaggio per asssistere alla partita contro l’Uruguay del 19 giugno. Più di un quarto di tutti i voli dall’aeroporto nazionale di Rio Santos Dumont è stato annullato, lo stesso e’ accaduto ai fan che dovevano recarsi a San Paolo per la partita. Dex Marshall, 53 anni, del East Sussex ha dichiarato al The Telegraph che “E ‘stato il caos. Abbiamo prenotato diversi voli, perché volevamo evitare problemi ma sono stati tutti cancellati ugualmente.”

Quel che è peggio, non è soltanto che i voli da e per il Brasile stanno avendo problemi ma anche i viaggiatori di tutta Europa devono affrontare lunghi ritardi e numerose cancellazioni di voli a causa di scioperi dei controllori del traffico aereo in Francia e Belgio. Famose compagnie aeree come Ryanair, British Airways e EasyJet hanno tutte subito cancellazioni dei voli e ritardi. Nella scorsa settimana, solo Ryanair ha dovuto annullare il 15% dei suoi 1.600 voli di linea lo scorso Mercoledì. Sapere che la maggior parte dei ritardi dei voli causati e’ stata causata da avverse condizioni climatiche e da problemi negli aeroproti in Brasile (circa il 70%) è sufficiente per darvi una sbornia prima ancora di sorseggiare la vostra prima caipirinha. E diciamocelo, sapere che non è colpa della vostra compagnia aerea non allevia di certo la delusione quando si perde la partita dopo aver viaggiato per mezzo mondo.

Per fortuna esiste una legge europea che da diritto ad un risarcimento per qualsiasi volo che è in ritardo, cancellato o overbooking purché l’aeroporto di partenza sia nell’UE. È possibile ottenere tra i €125 – €600 per passeggero, a seconda della distanza del volo e della la lunghezza del ritardo alla vostra destinazione finale. Naturalmente, capire se si e’ idonei non è sempre così facile, e la presentazione dei reclami può essere ancora più confusa. In genere il 2% di tutti i voli da e per l’Europa ha diritto al risarcimento. Il risarciemento ovviamente non vale quanto vedere dal vivo Germania e Francia, ma almeno è qualcosa. Pensate ad esempio a Tim Howard che ha ottenuto il primato di gol salvati durante una partita di Coppa del Mondo (15), un record, mentre la sua squadra viene estromessa dai quarti di finale, almeno non è una perdita completa.

Che cosa fare se succede qualcosa durante il volo?

La prima cosa da fare se sei un cittadino dell’UE che ha subito un ritardo, una cancellazione o sovra-prenotazione sul proprio volo è quella di conoscere i propri diritti. Se non siete ancora sicuri se siete elegibili per il risarciemento, potete sempre visitare la nostra homepage https://app.airhelp.com/it o utilizzare il nostro webform per scoprire se avete diritto al risarciemnto. (Naturalmente, ci vuole anche una buona dose di pazienza e magari prendere una caipirinha come aperitico potrebbe aiutare)

E mentre suspense, sorpresa e un tocco drammatico dopo l’altro in Coppa del Mondo può portare a una fruizione accresciuta del gioco, è l’ultima cosa che si vuole quando si è in viaggio. Conosci i tuoi diritti se le cose vanno male.

Fatti risarcire per ritardi, cancellazioni o overbooking sui tuoi voli degli ultimi 3 anni.

Controlla il tuo volo

Ci vogliono solo tre minuti