Torna a tutti gli articoli Torna a tutti gli articoli

Come un volo cancellato è diventato €600 di rimborso

AutoreAda Kozłowska

Non c’è niente come finire una fantastica vacanza di famiglia con un volo cancellato o un ritorno in ritardo.

Ok, non il grosso problema…

Ma questo è quello che è successo ad una viaggiatrice quando il suo volo di ritorno per natale con la famiglia fu cancellato – dopo che aveva visto l’aereo atterrare al gate. Qui la sua sotria e cosa ha fatto per trasformare un mal di testa in €600.

Puoi dirci qualcosa di più sulla tua esperienza?

Ho avuto un viaggio con Delta (operato da Air France) programmato da Bilbao a Parigi e da Parigi a Boston (dove lavoro attualmente). Avevo fatto il checkin, passato i controlli di sicurezza, e aspettato al gate. Il nostro volo era arrivato da parigi, i passeggeri avevano lasciato l’aereo, e l’equipaggio ci aveva detto di aspettare per l’imbarco. Abbiamo aspettato… e aspettato… e poi, improvvisamente, ci dicono che hanno avuto un problema con l’aereo (lo stesso che era appena atterrato da Parigi!) e che il volo era stato cancellato. Ci è stato detto di prendere i nostri bagagli (per i quali avevamo già fatto il checkin) e andare al desk di assistenza.

Che cosa ha fatto al compagnia aerea per il tuo volo cancellato?

Quando siamo andato al desk di assistenza, è stato pazzesco. Tutti stavano aspettando in fila ma ogni persona aveva un problema differente, quindi le persone che avevano questioni più urgenti non venivano ascoltate per prima. Dopo essere stati chiamati, ci hanno offerto una riprenotazione che ci avrebbe fatto fare scalo a Madrid, poi ad Amsterdam, e finalmente a Boston. Gli ho detto “no”. Se il volo che ho comprato era solo una fermata, mi aspetto di fare una fermata.

Alla fine, la sola cosa che sono riusciti a fare è stata farmi volare su un Lufthansa verso Monaco il giorno dopo e poi da lì direttamente a Boston: un giorno in ritardo al mio ufficio.

Come se non fosse stato già abbastanza, non mi hanno potuto prenotare un’altro biglietto nella classe premium e mi hanno quindi messa su un posto con extra spazio per le gambe (che era praticamente un posto della classe economy senza parete di fronte). Quindi, ho perso il mio volo origianle, sono arrivata un giorno dopo e non ho potuto neanche tornare nella stessa classe che avevo pagato.

Come hai trovato AirHelp?

Mi sono lamentata con Delta e non hanno risposto, così ho iniziato a cercare su Google e ho trovato AirHelp.

Com’è stata la tua esperienza con AirHelp?

E’ stata fantastica! Come le persone spesso dicono, quando qualcosa è troppo semplice, pensi che sia una truffa. Così ho cercato su Google se AirHelp era una vera azienda. Dopo che mi sono assicurata che tutto era okay, ho inviato il modulo di reclamo e il processo è stato super semplice. Mi sono state chieste poche domande per vedere se il mio volo era eleggibili e per il permesso di inviare un reclamo a mio nome. Tutto il processo di invio del reclamo? 10 minuti! Anche mia mamma lo avrebbe potuto fare!

A quanto ammontava il rimborso per il quael eri eleggibili e dopo quanto tempo sei riuscita ad ottenerlo?

Ero eleggibile per €600. Per quell’ammontare fu ridotta la compensaizone che trattiene AirHelp per il servizio (più che meritata direi).

Tutto il processo ha richiesto sei mesi: dal mio primo contatto fino a quando ho ricevuto i soldi nel mio conto bancario. So che non è veloce, ma fare i conti con le compagnie aeree non lo è MAI. Non stavo ricevendo nessun aiuto dalla compagnia aerea, quindi avere qualcosa che lo facesse per me, rispondendo alle loro domande , chiedendogli come il processo stava andando, valeva la pena aspettare 6 mesi.

Come ha impattato questa esperienza sul tuo modo di viaggiare?

Adesso so che c’è qualcosa a cui posso chiedere aiuto, che sa come tutto il processo funziona, che riesce a raggiungere dipartimenti o persone che io non saprei come contattare.

Quale consiglio vorresti dare ai viaggiatori che hanno un’esperienza a simile?

Sono il tipo di persona che lotta per i suoi diritti. A volte tuttavia non è facile senza qualcuno che ti da una mano. Consigli a tutti i viaggiatori di lottare sempre per quello che gli spetta, specie in caso di cancellazioni, ritardi e overbooking.

Siamo felici di essere riusciti a trasformare una situazione frustrante come quella di Maria in un rimborso. E siamo ancora più contenti che questo le ha dato anche una consapevolezza che prima non aveva sui suoi diritti. Non c’è niente di più bello che vedere i passeggeri rendere le compagnie aeree responsabili per i loro errori e tutto il settore aereo più semplice e giusto.

Controlla il tuo volo

Fatti risarcire per ritardi, cancellazioni o overbooking sui tuoi voli degli ultimi 3 anni.

Controlla il tuo volo

Ci vogliono solo tre minuti